Camere

le nostre camere al miglior prezzo

Appartamenti

Mini appartamenti per ogni esigenza

Promozioni

Le nostre offerte al prezzo più basso

LUOGHI »Licata

Licata sorge sulla costa meridionale della Sicilia tra la foce del Salso, a est, e l'altura detta la "Montagna" a ovest, che la domina con il Castel Sant'Angelo. La ricerca archeologica ha documentato la frequentazione del territorio almeno fin dal Neolitico. Soprattutto le colline che a semicerchio circondano la piana attraversata dal Salso-Imera nell'ultimo tratto del suo percorso attestano la presenza di insediamenti preistorici: Pizzo Caduta e Casalicchio, in particolare. Il ritrovamento più interessante è quello dell'insediamento di Muculufa, su un'altura lungo il corso del Salso-Imera a 20 Km dalla foce. Esso consiste di tre zone: un villaggio, una necropoli e un santuario appartenenti alla cultura castellucciana del Bronzo antico, databile circa 2000 anni a.C. Sono notevoli soprattutto alcuni vasi attribuiti ad un unico autore, chiamato "il Maestro di Muculufa". La prima presenza greca è invece documentata nei siti di Mollarella-Poliscia, alla foce del Fiumicello ed in contrada Casalicchio. È in quest'ultimo sito che si è accertata la presenza di un santuario delle divinità ctonie, Demetra e Kore, databile al VI e IV sec. a.C., che ci ha restituito una grande quantità di reperti, tra cui una serie di "skyphoi"(piccoli vasi di forma tronco-conica, con due anse orizzontali) del IV sec. a.C. con dedica graffita. Mentre in passato si era voluto identificare in Licata l'antica Gela, le ricerche archeologiche dell'ultimo decennio ha invece attribuito la fondazione di Licata al tiranno di Agrigento, Finzia. Le ricerche la hanno infatti identificata con la città che il famoso tiranno agrigentino fondò col proprio nome, Finziade, nel 281 a.C., per trasferirvi gli abitanti della distrutta Gela.
immagine home 1immagine home 2immagine home 3immagine home 4immagine home 5